## Ultimissime ##
Un attimo...
, , ,

'Conflitto', percezione e storia personale

[Non hai tempo di leggere o preferisci ascoltare questo articolo? Premi il pulsante play e ascolta il podcast - 3 minuti]


La nostra modalità di re-agire agli eventi della vita dipende dalla percezione che abbiamo di essi.
In generale possiamo dire che tutti gli eventi sono neutri; ciascuno li colora in base a come li vive soggettivamente.

Applichiamo la nostra storia personale al presente, e tutte le esperienze del presente tendono a prendere quel vecchio colore.
Percepiamo attraverso organi di senso "oggettivi", ma filtriamo le informazioni attraverso le esperienze soggettive già vissute e i sistemi di credenze.

Possiamo facilmente sperimentare di persona che, della realtà che ci circonda fatta di infinite forme, colori, suoni, odori, gusti, materiali, noi cogliamo solo una piccola parte, quella che in genere conosciamo, quella che ci è utile al momento, quella che risuona con i nostri ricordi e vissuti passati e che probabilmente altri non percepirebbero al nostro posto.
E' praticamente impossibile afferrare con la nostra mente cosciente il tutto; registriamo sicuramente molto di più con la nostra parte subconscia ed inconscia, ma portiamo a livello di coscienza solo ciò che ci serve e che riconosciamo come già visto.

E' interessante verificare che, in automatico, selezioniamo o cancelliamo informazioni in base alla personale esperienza.
Guarda l'immagine seguente: se nelle mie esperienze precedenti "ho visto nero", sarò incline a vedere solo le persone che parlano, se invece "ho visto bianco" tenderò a vedere solo le colonnine.


In sintesi, ogni evento che viviamo assume il significato in base a come lo percepiamo; a sua volta la percezione del momento è frutto di esperienze passate, superate grazie a risorse personali a cui abbiamo attinto, che rimangono a disposizione come uno schema fisso. 
In reazione a questa percezione (sentito biologico) si attivano i programmi biologici sensati (SBS) per la sopravvivenza, automatici e già in dotazione, adatti a superare gli eventi e i cambiamenti proposti da un ambiente in continuo mutamento.

Quello che chiamiamo "conflitto biologico", secondo il modello delle 5 Leggi, non avviene quindi per l'evento in sè, ma per la percezione soggettiva di quell'evento, interamente sottomessa alla storia personale.

Il seguente video è un piccolo accenno semplificato sul funzionamento della percezione, estratto dal mio intervento "Accenni di epigenetica" al convegno di Salute Attiva Onlus 2015, Milano.




Hai il desiderio di aiutare qualcuno in difficoltà con la propria salute?
Sei un incontenibile entusiasta delle 5 Leggi Biologiche?
Abbiamo creato degli strumenti formativi d'eccezione che potranno esserti molto utili, clicca qui.

Direzione editoriale

Mauro Sartorio Eleonora Meloni Paolo Sanna

contatti