## Ultimissime ##
Un attimo...
, , ,

La pseudo-scienza del Coronavirus: giù le mani dai bambini.

[Ascolta il video-podcast (durata 8 minuti) e iscriviti al canale YouTube]



C'è grande preoccupazione in queste ore per una "sindrome infiammatoria multi-sistemica" rilevata in un numero molto piccolo di bambini nel Regno Unito (al momento sembra che si contino sulle dita).
Le ultime notizie parlano anche di alcuni casi in Italia.

C'è grande preoccupazione perchè il sospetto è andato immediatamente ad una grave sindrome correlata al coronavirus, secondo un "allarme urgente" emesso dai medici.

"C'è una crescente preoccupazione che una sindrome infiammatoria correlata a [covid-19] stia emergendo nei bambini nel Regno Unito, o che ci possa essere un altro patogeno infettivo, non ancora identificato, associato a questi casi."

Quali sono i sintomi?

“I casi hanno in comune caratteristiche sovrapposte di sindrome da shock tossico e malattia atipica di Kawasaki con parametri ematici coerenti con COVID-19.
Il dolore addominale e i sintomi gastrointestinali sono una caratteristica comune così come l'infiammazione cardiaca
Questo è stato osservato nei bambini con infezione da SARS-CoV-2 confermata positiva per PCR e nei bambini con PCR negativa
Sono state anche osservate prove sierologiche di possibili precedenti infezioni da SARS-CoV-2. "

Altri sintomi ritenuti comuni a questa "sindrome" sarebbero febbre elevata persistente, un’eruzione cutanea, alterazioni delle mucose e delle estremità.

Insomma: si rileva un modesto aumento di ricoveri di bambini.
Modesto, perchè i giornali terroristici strombazzano valori relativi di "30 volte tanto!" ma, per capire la vera magnitudine, nel mese del picco influenzale l'ospedale Gaslini di Genova ne ha ricevuti 5, rispetto ai soliti 8 casi annuali.
Alcuni bambini mostrano eruzioni cutanee, altri sintomi addominali, altri hanno parametri ematici "coerenti" con Covid (probabilmente una variazione dei leucociti), alcuni infiammazioni alle arterie del cuore.
Nessun sintomo respiratorio.
Presta attenzione: un po' sono positivi al tampone per il Coronavirus, un po' hanno già gli anticorpi e un po' sono negativi.
Nella pratica non c'è nulla che in una condizione normale farebbe diagnosticare "infezione da Coronavirus" né una qualche correlazione.
Eppure in questo periodo in cui i media hanno messo il paraocchi alla società, il Coronavirus diventa magicamente la CAUSA.
Alcuni ricordano che tempo fa qualcuno avesse ipotizzato che tale sindrome fosse di origine virale, ma mai fu dimostrato.

DIAGNOSI DIFFERENZIALE... MEDIATICA

Ora io capisco che siamo in una condizione di emergenza dichiarata e bisogna stare in allerta ed essere molto prudenti.
Ma vi sembra un atteggiamento scientifico dichiarare di avere chiare prove – si legge nella nota di un ospedale di Bergamo – che confermano che, per la casistica degli ultimi due mesi, il responsabile è questo nuovo coronavirus?

Lo conoscete l'effetto cicogna?
In Lombardia c'è stata una crescita sensibile delle nascite. Per la casistica degli ultimi mesi, possiamo ritenere certamente responsabile il corrispettivo aumento nella migrazione delle cicogne.

Poichè l'odierna virologia vaga nell'ignoranza sul suo stesso oggetto di studio, con questo capolavoro di fallacia qualsiasi sintomo diventa "biologicamente plausibile".
Per questo non c'è alcun pudore nelle libere e fantasiose deduzioni:
Stiamo imparando che questo virus può causare anche altre patologie, attivando il sistema immunitario dell’ospite e inducendo una risposta infiammatoria che può interessare qualsiasi organo, anche a distanza di tempo dall’infezione.
Fonte: Il Fatto Quotidiano

Chiaro? Qualsiasi organo, e in qualsiasi momento, indipendentemente dalla presenza del virus.
Ma su quali basi?
Ti fa male la spalla? C'è il Coronavirus, è plausibile!
Ma come vi permettete di dire cose del genere?
Il vostro scopo è la scienza o il terrorismo?

[per la precisione: i nostri ospedali hanno sempre trattenuto riservate le informazioni sulla presunta sindrome (GIUSTAMENTE) finchè gli inglesi non hanno lanciato pubblicamente l'allarme].

Allora: abbiamo qualche bambino che manifesta malesseri diversi, più del solito rispetto alla scorsa primavera.
Sinceramente: vi sembra che non sia cambiato proprio nulla nella vita delle persone, nella primavera 2020?
Davvero, l'unica differenza che vedete è un virus??
Questa è la pseudo-scienza a cui abbiamo delegato le nostre vite. La scienza delle cicogne!

Ecco una tipica diagnosi differenziale:
Ciao bambino, cosa succede?
Nella quarantena sei stato sradicato da scuola, hai perso ogni contatto con i tuoi amici, ti si sono sconvolte tutte le abitudini, sei rimasto chiuso in cameretta per 2 mesi senza poter mai vedere la luce del sole, i tuoi genitori sono nel panico 24 ore al giorno e litigano spesso, ti è morto il nonno l'altro ieri?
Aspetta che ti faccio il tampone.
Positivo. Hai visto? La causa dei tuo stare male è il Coronavirus.
Negativo? Eh va beh, alcuni sintomi sono coerenti con il Coronavirus quindi dovrebbe essere quello, e se non lo è sarà comunque un altro patogeno ignoto.

Il tono è ironico, ma guardate che questa roba non fa ridere.
Rendetevi conto che questo è il paradigma teoretico su cui è fondata la nostra odierna medicina.
Ottusa, riduzionistica... questi termini non sono nemmeno sufficienti. Meglio demenziale.
Cara medicina, ma dove vuoi andare conciata così?

E non è che non lo sai che hai sbagliato strada, sono decenni che non ottieni risultati.
Ve lo ricordate quell'editoriale sul BMJ del 2014 intitolato La ricerca medica è scandalosa?
Vi lascio il link: i problemi sistemici in questo ambito sono ormai una cancrena, che potremo risolvere solo mettendo sottosopra questo paradigma biomedico già da tempo fermo al capolinea.
La ricerca medica è ancora scandalosa.

L'inefficacia dei vaccini anti-influenzali mette in discussione le cause delle malattie.


Ora vai su 5LB Magazine, e guarda invece quando un organismo reagisce con una eruzione cutanea o con una infiammazione dei vasi sanguigni del cuore.
Ti faccio uno spoiler: la pelle reagisce ai conflitti di separazione e il cuore alla perdita di territorio (accennato in questo articolo sul colesterolo, qui trovi il nostro corso di specializzazione sul cuore, il più completo possibile).
Guarda un po' il caso, che queste cose accadano proprio in questa allegra e spensierata quarantena globale.



Hai il desiderio di aiutare qualcuno in difficoltà con la propria salute?
Sei un incontenibile entusiasta delle 5 Leggi Biologiche?
Abbiamo creato degli strumenti formativi d'eccezione che potranno esserti molto utili, clicca qui.
Se invece hai bisogno di un aiuto rapido e professionale, chiedi ora un incontro individuale.

Direzione
Mauro Sartorio Eleonora Meloni 5 Leggi Biologiche Hamer Paolo Sanna
contatti