## Ultimissime ##
Un attimo...
, , ,

L'alcool causa i tumori - distinzione tra causalità e correlazione

Alcolici causano 7 diversi tumori, più si beve più rischio sale
“Gli alcolici possono causare fino a sette tipi diversi di tumori (bocca e gola, laringe, esofago, fegato, colon, intestino e mammella) e più si beve più aumenta il rischio.”
“In altri termini se per ogni 1.000 donne che non bevono mai alcolici, 109 svilupperanno il tumore al seno, si stima che per 1000 donne che consumano alcolici 126 si ammaleranno per consumi di 14 unità o meno a settimana, 153 per consumi settimanali di 14-35 unità.”
“I ricercatori stanno ancora cercando i meccanismi con cui l'alcol causa direttamente il tumore; è possibile che danneggi il nostro codice genetico scatenando la malattia.”

Fonte ANSA - 22/7/2016

“I ricercatori stanno ancora cercando i meccanismi con cui l’alcol causa direttamente il tumore…”
Se non fosse che la parola “causa” in queste notizie, come in questi studi retrospettivi, è del tutto fuori luogo. E “causa diretta” lo è ancora di più.
Perchè è certamente possibile misurare la forza di un’associazione tra due fenomeni e misurarne la probabilità che non sia dovuta al caso (nella fattispecie la relazione è forte); ma che un fenomeno sia la causa diretta e l'altro l'effetto, e in quale ordine, qui non è possibile dirlo, soprattutto sulla base di studi osservazionali retrospettivi.

Se osserviamo che in giro per la città ci sono tanti ombrelli e osserviamo che tutte le automobili hanno il tergicristallo attivato, possiamo dire che tra i due fenomeni c’è una forte correlazione perché vanno quasi sempre insieme, ma di certo non possiamo dire che la causa del movimento dei tergicristalli siano gli ombrelli (né viceversa).
Ricorda la differenza tra correlazione e causalità.

Non è quindi possibile escludere che ci sia un terzo fattore nascosto, causa di entrambi, che generi la correlazione tra i due presi in analisi.


IL TERZO FATTORE

Le 5LB ci offrono un terzo fattore, e tutti noi qui, scrittore e lettori, auspichiamo che la ricerca cominci a prenderlo in considerazione: la percezione biologica.

1- Se la percezione di “mi è stato sottratto qualcosa di mio” (biologica, viscerale, animale), tradotta nella sfera emotiva (psicologica) con “rancore”, richiede all’organismo una reazione attraverso i dotti biliari.
2- Se la reazione perpetrata nel tempo produce un’alterazione del tessuto chiamata “cancro”;
3- Se l’alcol, sostanza psicotropa accessibile e di larga diffusione, consente alle persone di sedare con facilità rancori, dolori e sofferenze inconfessabili

A- Potremo rilevare una certa correlazione statistica tra (2)“cancro” e (3)alcol.
B- Potremo altresì rilevare un terzo fattore anteriore (1) che sarebbe la causa prima che genera e sostiene la correlazione tra gli altri due fattori.
C- Potremmo, a questo punto, verificare che forse il fattore alcol potrebbe essere sostituito da qualsiasi altra sostanza psicotropa.

Sarà così?
Forse, ce lo diranno in futuro ricercatori di buona volontà. 
Ma se qualcuno vuole escludere categoricamente questa possibilità, su che basi si sente di farlo?

Per gli altri tumori citati nella notizia (intestino, colon, mammella), se conosci le 5LB prova a sostituire il sentito biologico relativo e a immaginare la probabilità di una relazione statistica.
Per approfondire l’argomento alcol e cirrosi epatica clicca qui.

foto sotto CC0 di pixabay



Direzione editoriale

Mauro Sartorio Eleonora Meloni Paolo Sanna

contatti