## Ultimissime ##
Un attimo...
, ,

Il futuro è già presente: la medicina esce dal microscopio per studiare il campo morfogenetico.

L'incontro organizzato da Salute Attiva con il ricercatore biostatistico Alessandro Giuliani è stato particolarmente arricchente su numerosi fronti.
A partire dal tema dell'evento, l'effetto placebo, la discussione si è estesa a diversi argomenti di ampio respiro.

Se cominciamo dalla conclusione della conferenza, comprenderemo i termini di questa visione d'insieme:
"Si può fare una scienza con l'effetto placebo? Sì, se non abbiamo la fissa di capirne subito le basi microscopiche.
Se io dovessi cercare qualcosa cercherei una teoria di campo, qualcosa di simile al fenomeno paramagnetico.
In altre parole: non mi immagino che ci sia il meccanismo del placebo. O se trovo un meccanismo che correla con il placebo, quello è un epifenomeno ma non una causa. 
Mi immagino che il placebo sia un fenomeno che coinvolge tante cose tutte insieme.
Siamo attrezzati per fare una cosa del genere? No.
In fisica esistono le teorie di campo, tanto è vero che noi qui viviamo in un mondo di campi elettromagnetici, e in questa stanza si paleseranno quando suonerà un telefonino. Già c'erano prima che suonasse il telefonino? Sì. Li vedevate? No.
Ora, il campo è ciò che sta fra gli oggetti, non è l'oggetto. C'è forse bisogno di qualcosa del genere.
Perché la scienza di occupi veramente e seriamente dell'effetto placebo, bisogna che si rialzi dalla mazzata del fatto che non ha funzionato la genetica né la biologia molecolare ecc., e si metta a reimpostare qualcosa di completamente diverso
Attenzione, non è banalissimo: quando è uscita fuori l'epigenetica (cioè il fatto che non sono solo i geni ma si tratta della loro regolazione), la scienza ha risposto in maniera elastica. 
"Bene allora invece di sequenziare i geni, sequenziamo le molecole di metili attaccate al DNA".
Eh no! Allora sei tornato a fare la stessa cosa perchè sei capace solo di fare sequenze!
Ecco, questo è il punto.
Se abbiamo questo strumento di cura così potente (il placebo) e vogliamo utilizzarlo manipolandolo, abbiamo bisogno di fare una scienza completamente diversa. Abbiamo bisogno di considerare scientifiche cose che fino ad adesso non le consideravamo tali.
Abbiamo bisogno di studiare con la statistica degli atteggiamenti di tipo teatrale - di fatto stiamo facendo teatro quando cerchiamo di far funzionare l'effetto placebo al meglio.
La butto lì: forse dovremmo studiare ciò che le culture sciamaniche hanno sempre fatto in termini di ritualità...per dirne una.
Quello che vi voglio passare è che l'effetto placebo cosa fa, oltre a curare la gente? L'effetto placebo cura lo scientismo, cioè cura la falsa coscienza di sapere già tutto e ci spinge all'umiltà di ricominciare da capo."

Prof. Alessandro Giuliani
Professore di statistica alla Sapienza e Primo Ricercatore all'Istituto Superiore di Sanità.





La scienza biomedica potrà progredire se uscirà dal microscopio, cominciando ad osservare la vita su una scala più ampia con uno sguardo più distante, e non più concentrandosi solo sugli oggetti ma anche sull'intangibile campo in cui avvengono le relazioni tra le cose, oggi grande angolo cieco della biologia.
In questa epoca abbiamo infatti l'illusione che i piani microscopici abbiano una priorità causale assoluta sui piani superiori, ma questa è appunto un'illusione [Noble D.Claude Bernard, the first systems biologist, and the future of physiology. ExpPhysiol2008;93:16–26]

Lo spostamento dell'attenzione che la ricerca scientifica sta compiendo, dalle cose alle intangibili relazioni fra le cose, non può non riportarmi alla nostra metafora informatica, che però prevede un ulteriore punto di osservazione su di una scala ancora più ampia rispetto a quella trattata da Giuliani, il quale si riferisce al campo morfogenetico di un tessuto cellulare. 
Ma poichè nel modello delle 5 Leggi Biologiche il nostro oggetto di studio è la psiche, essa è senza dubbio il nostro campo intangibile di riferimento in cui è immersa la materia biologica, proprio come il campo elettromagnetico è il campo invisibile in cui sono immersi i dispositivi di telecomunicazione, e come un sistema operativo è il campo intangibile che governa l'interconnessione tra componenti informatici. 


Questo e gli altri eventi di Salute Attiva Onlus sono stati possibili grazie al tuo 5x1000. 
Grazie di cuore.
Sostieni Salute Attiva C.F. 90053960473


Tutti i punti salienti che puoi trovare nel video più sopra (che in totale dura circa 2 ore):

0:10 effetto placebo: introduzione di Giulio Cesare Senatore, presidente di Associazione Salute Attiva

10:05 chi è Alessandro Giuliani

12:25 la scienza statistica in medicina

16:58 Blaise Pascal e il calcolo delle probabilità

21:10 Bruno De Finetti e la statistica delle scommesse

27:00 l'intervallo di confidenza negli studi clinici

31:35 la scienza è un sapere tradizionale, fatto di una cumulazione di piccole conquiste

34:35 la statistica trasformata in dogma falsifica la medicina

38:29 l'affidabilità degli RCT in doppio cieco e il trucco della significatività e della rilevanza

41:05 l'effetto placebo usato negli studi in doppio cieco

43:53 la scienza vede solo ciò a cui crede. Alla base della scienza ci sono atti di fede.

49:00 non c'è nessun gene che possa identificare il cancro. Una questione di forma e di scala di misura

54:15 l'illusione della medicina di precisione e della genetica

55:55 i 3 mostri della scienza: pseudoscienza, scientismo e tecnicismo

1:03:32 lo scienziato è un artigiano con una particolare maestria manuale e con intuizioni

1:07:51 come dovrà essere la scienza che studia l'effetto placebo

1:11:25 fine conferenza e inizio dialogo col pubblico. Chi è troppo sicuro di sè non è uno scienziato

1:12:52 la statistica nello studio dell'effetto placebo: come si applica?

1:15:23 Ripensare una nuova medicina soggettiva

1:19:56 ATTENZIONE: "conferenza dentro la conferenza". Intervento del filosofo ed epistemologo Silvano Tagliagambe su una scienza sistemica che studia le relazioni oltre le sole entità

1:33:19 che cos'è il campo morfogenetico

1:37:44 il "clinicamente rilevante" nella ricerca biomedica



Hai il desiderio di aiutare qualcuno in difficoltà con la propria salute?
Sei un incontenibile entusiasta delle 5 Leggi Biologiche?
Abbiamo creato degli strumenti formativi d'eccezione che potranno esserti molto utili, clicca qui.

Direzione

Mauro Sartorio Eleonora Meloni Paolo Sanna

contatti