## Ultimissime ##
Un attimo...

Il caso del medico 'hameriano': un commento di Simona Cella sulla sua intervista a Repubblica

Comunicare bene è un fatto complicato, richiede il fare attenzione a che effetto genero nell’altro attraverso il linguaggio. Perciò sento la necessità di ringraziare Eleonora Meloni per la sua idea di trascrivere, una dopo l’altra, le parole che avevo effettivamente espresso nell’intervista telefonica.

Mi occupo di comunicazione da molti anni – è il mio mestiere – e di posizione – è il mio piacere.
Mi viene automatico rintracciare in un articolo, tra pensieri apparentemente lineari, quelle parole ipnotiche capaci di trasformare il messaggio di fondo.

Ne ho informato le giornaliste di Repubblica, che hanno saputo ascoltarmi nonostante quanto avessi da dire non fosse né usuale né semplice.
Non credo “correggeranno l’articolo”… ma so che mi hanno inteso. Ringrazio comunque anche loro per aver pubblicato concetti mai trascritti prima d’ora, su una rivista nazionale.

PUNTI DI FORZA, ERRORI E OMISSIONI RINTRACCIABILI NELL’ARTICOLO

1) Le 5LB non sono di per sé una terapia, ma una diagnostica
Danno cioè le informazioni necessarie per comprendere cosa stia succedendo e cosa fare. Sapere non è sinonimo di guarire, ma se non conosci ogni azione diventa un azzardo.

2) Conoscere le 5LB non significa non fare nulla
Un lupo non avrà mai un adenocarcinoma al fegato – mancare del boccone essenziale- grande come un melone, perché fa in tempo prima a morire di fame.
L’essere umano, pur essendo un animale e rispondendo ancora a quegli stessi programmi atavici, piuttosto che modificare il suo comportamento s’intestardisce, e spesso va ben oltre il tempo massimo consentito perché il corpo possa ripristinare, da solo, il suo equilibrio.
Questo significa che,in quel caso, necessita di aiuto medico. Chi sostiene il contrario è folle.

3) Le 5LB sono una mappa per scegliere cosa fare
La connessione tra sintomo e sentito, è una mappa perfetta per guidare l’azione.
Un melanoma enuncia che la persona si è sentita “sporcata, non a posto” nella zona dove si è manifestato. Un melanoma cresce in fase attiva, perciò è sensato operare se la persona continua a “sentirsi sporcata” proprio a causa della sua presenza e il melanoma prosegue a crescere.
Conoscere le 5LB non significa perciò non fare nulla, ma sapere cosa fare.
Mi dispiace davvero che questo esempio non sia stato riportato nell’articolo.

4) Non siamo una setta
Ho ricordato alla giornalista un fatto che, tra l’altro, conosceva già.
Mi sembra fosse il 2006: quasi 6000 firme di persone che chiedevano la verifica scientifica della correttezza delle 5LB, sono state depositate al Ministero della Salute a Roma, insieme al documento firmato dai medici del Comitato Scientifico, che sollecitavano tale verifica, proprio per lavorare in scienza e coscienza…
…Un comportamento un po’ strano per una setta, non vi sembra?
È un peccato che anche questa informazione non sia stata riportata nell’articolo.

5) Hamer non ha teorizzato la genesi psicologica del cancro
Ma ha potuto cogliere come il corpo, le aree del cervello che innervano gli organi e sentito biologico - che noi umani chiamiamo emozione - reagiscano all’unisono, esasperando la normale funzione dell’organo.

6) Non tutti gli stress diventano sintomatici
Occorre rimanere congelati in quel sentito PER DEL TEMPO. Altrimenti il corpo non lavora a sufficienza per produrre poi,nella fase riparativa, dei sintomi evidenti.

7) Le 5LB sono una mappa e non una dottrina
L’esempio del melanoma, sarebbe stato chiarificatore per intendere in modo corretto queste scoperte: non sono una dottrina, delle tesi di cui essere sostenitori, ma delle conoscenze che danno indicazioni precise, dei cartelli stradali sia per la persona che presenta un problema sia per chi le presta aiuto.
Tali conoscenze rendono la persona capace di intendere – cioè di conoscere e valutare - e di volere – cioè di scegliere.
…Non so come mai il fatto che un essere umano abbia dei parametri utili per gestire la sua vita faccia così paura…

8) “Per noi hameriani” [formula trascritta nel testo originale dell'intevista, NDR]
Non ho mai usato il termine "hameriano" , non mi appartiene.
Lo ritengo sciocco e addirittura dannoso poiché coltiva l’idea di doversi identificare in una ideologia mentre la bellezza delle 5 leggi biologiche è che ci guidano proprio a far ritorno verso noi stessi, a riconoscerci come esseri presenti a se stessi, autonomi e autodefiniti.

Buon risveglio a tutti!



Direzione editoriale

Mauro Sartorio Eleonora Meloni

contatti