## Ultimissime ##
Un attimo...
, , , ,

La causa di tosse, laringite e afonia: una maledizione per i cantanti.

Premessa: questa pagina tratta di un modello eziologico che spiega le cause psichiche delle cosiddette malattie. 
Per seguire questo approccio è fondamentale avere dimestichezza con la funzione biologica dei tessuti coinvolti e sapere riconoscere le fasi del processo.
Un modo di procedere che adotta il grado di dettaglio acquisito dalla Formazione Professionale 5LB, che in sè non è la dimostrazione di qualcosa (non in questo contesto) ma fornisce strumenti precisi per permettere a chiunque di verificare questi fenomeni di persona.
Per i principianti sarà necessario leggere almeno la nostra introduzione alle 5 Leggi Biologiche.


La preoccupazione per i cantanti, mal di gola psicosomatico.

Se hai tosse secca, o la gola che raschia, o hai la voce bassa... la tua laringe è in un processo di fisiologia speciale in una delle fasi della curva bifasica.
Vediamo quale:

I SINTOMI DELLA LARINGITE

La laringe, tappezzata di epitelio pavimentoso ectodermico, ulcera nella Fase Attiva causando il tipico raspino in gola. 
Quindi se hai il "raspino", sai di essere in Fase Attiva della curva bifasica. 
Sono quei momenti in cui te lo senti che "mi sta per venire la tosse...".
E infatti, poche mezzore dopo la soluzione (CL), e per tutta la PCL-A, ecco che compare la tosse secca di gola. 
Nella fase PCL-B si presenta quindi il catarro che viene espulso.

Curva bifasica mal di gola e afoniaSe è coinvolta anche la muscolatura delle corde vocali, dopo pochi minuti dall'inizio della PCL-A si ha l'afonia.
Quindi, appena ci si accorge che si è rimasti senza voce, quello è il segnale preciso che indica che ci si trova in fase di riparazione (PCL-A).
Quando la voce inizia a ritornare, ci si trova invece nella fase di ripristino PCL-B.

LA CAUSA 'PSICOSOMATICA' DELLA LARINGITE E DELL'AFONIA

Il sentito biologico che mette in allerta la laringe di un destrimane è lo "spavento improvviso", che lascia senza fiato, senza parole. 
In effetti, quando ci si spaventa, il sussulto fa stringere la gola e si ha la sensazione che si chiuda.
Di conseguenza i sintomi (tosse e afonia) si presentano dal momento in cui ci si rilassa perchè il "pericolo" che ha generato lo spavento è sventato.

Diverso è il discorso per un uomo mancino, per il quale la laringe reagisce a una "minaccia per il territorio", una situazione di instabilità e improvvisa incertezza (vedi l'articolo sulla bronchite).

In base a questa eziologia, è quindi evidente che freddo e colpi d'aria non hanno alcuna relazione con i malanni della gola, sempre che non sia lo stesso colpo d'aria a provocare lo spavento improvviso.

UNA PREOCCUPAZIONE PER I CANTANTI

L'argomento è certamente importante per coloro che lavorano con la voce, come i cantanti, specialmente quelli che riconoscono di vivere in una paura più o meno latente di perdere la voce.
In questa condizione di tensione e di allerta costanti tra mille sciarpe e foulard, si può diventare estremamente sensibili a ogni tipo di minaccia atmosferica, ad ogni piccolo aneddoto che non preoccuperebbe chi non sente la propria voce in pericolo, accompagnando la profezia ad avverarsi con un susseguirsi di piccoli e grandi spaventi: "tra due giorni ho il concerto, con questi continui sbalzi di temperatura sono certo che mi ammalerò!".

Siamo in presenza di un esempio tipico e molto frequente di come le credenze possono produrre biologia.
Se non ti è molto chiaro di cosa stiamo parlando ma vuoi liberarti da questa apprensione che ti perseguita, comincia guardando le nostre conferenze e corsi gratuiti per introdurti alle 5 Leggi Biologiche, odierno stato dell'arte della psicosomatica.
In seguito potrai scegliere di approfondire la materia in base alle tue necessità nelle lezioni direttamente con me (Mauro Sartorio) ed Eleonora Meloni.


Per applicare queste conoscenze nel concreto è categorica la precisione, così è importante non farsi autodiagnosi e non modificare alcun trattamento medico ma, nei limiti di queste informazioni che non pretendono di essere complete, osservare i processi così come sono con soli fini didattici.
Le 5 Leggi Biologiche non sono una terapia ma una precisa mappa di lettura che può essere consultata in qualsiasi ambito disciplinare: per la pluralità delle variabili è impossibile, oltre che irrispettoso per la persona coinvolta, fare online analisi di casi personali, anche in presenza del miglior medico o esperto nel campo. Puoi comprendere il perchè seguendo il nostro percorso protetto.
Per un dettagliato approfondimento della eziologia 5LB è consigliato lo studio del libro Noi Siamo Il Nostro Corpo (di cui questo testo è un estratto) 



Hai il desiderio di aiutare qualcuno in difficoltà con la propria salute?
Sei un incontenibile entusiasta delle 5 Leggi Biologiche?
Abbiamo creato degli strumenti formativi d'eccezione che potranno esserti molto utili, clicca qui.
Se invece hai bisogno di un aiuto rapido e professionale, chiedi ora un incontro individuale.

Direzione
Mauro Sartorio Eleonora Meloni 5 Leggi Biologiche Hamer Paolo Sanna
contatti